assicurazione viaggio malattie pregresse

Assicurazione viaggio malattie pregresse

In tanti ci hanno chiesto un consiglio su quale polizza di viaggio scegliere, in particolare è capitato che due persone nel giro di pochi giorni ci chiedessero aiuto in merito all’Assicurazione viaggio malattie pregresse.  In linea generale un’assicurazione standard difficilmente la include ma è così importante? La risposta è SI. Prendiamo un esempio grave: se una persona che soffre d’ ipertensione subisce uno scompenso cardiaco mentre è in vacanza, l’assicurazione standard non copre l’incidente in quanto correlato a una patologia precedentemente diagnosticata al viaggiatore.

Cosa devo sapere prima di stipulare un’assicurazione?

  1. Quando si stipula un’assicurazione vale sempre la regola generale del leggere attentamente il contratto prima di firmarlo, il nostro consiglio è questo: se avete in mente di affrontare un viaggio prendete carta e penna e man mano che avete un dubbio scrivetelo e verificatelo nelle varie assicurazioni che state prendendo in considerazione. Se il vostro dubbio persiste contattate direttamente l’assicurazione, meglio essere meticolosi prima di un viaggio, che non scoprire nel momento di bisogno che quel particolare inconveniente non era coperto.
  2. Lo scopo dell’assicurazione è tutelare il viaggiatore e dargli la massima tranquillità nella gestione degli imprevisti, dal semplice smarrimento del bagaglio ai problemi di salute, per cui fate sempre attenzione a tutte le clausole!

Cosa sono le malattie pregresse?

Per malattie pregresse o preesistenti si intendono disfunzioni  croniche e/o degenerative del viaggiatore, già presenti al momento della stipula dell’assicurazione di viaggio.

Quando scegliere una assicurazione viaggio malattie pregresse?

Di norma se si soffre di una malattia preesistente non verranno rimborsate le richieste di indennizzo legate alla patologia pregressa , quindi si consiglia di far ricadere la propria scelta su una assicurazione viaggio malattie pregresse.

Quali assicurazioni coprono le patologie pregresse? 

Leggendo le clausole di alcune delle più importanti assicurazioni di viaggio ho notato che solo una copre le malattie pregresse, la ERV Assicurazioni che, al momento della stipula dell’assicurazione online, propone ai suoi clienti di scegliere tra varie Classi, tra queste, la Classe A include le malattie preesistenti e offre agli assicurati due opzioni:

L’assicurazione può essere stipulata online e il procedimento è intuitivo. “Le malattie preesistenti (non croniche) sono comprese in garanzia fino a concorrenza del corrispondente massimale purché alla data di stipula della polizza l’Assicurato abbia un’età inferiore a 60 anni compiuti”. Per avere maggiori informazioni, sul sito www.erv.it trovate il fascicolo informativo.

Un’altra opzione interessante è quella della Allianz Globy Rosso che copre le malattie preesistenti ma NON può essere stipulata online, solo tramite agenzia.

Tutte le altre più importanti assicurazioni di viaggio non le coprono. Nelle clausole è sempre riportata una frase di questo tipo:

“Saranno invalidate tutte le richieste di Indennizzo per le quali, al momento della sottoscrizione della polizza l’Assicurato, o un Compagno di Viaggio o un Parente Prossimo siano soggetti a malattie che siano l’espressione o la conseguenza diretta di situazioni patologiche croniche o preesistenti.”

Non soddisfatta ho contattato il servizio clienti di tutte le assicurazioni viaggio che ho consultato:  Viaggi sicuri, Allianz, Europ Assistance, Columbus, Axa e Coverwise; tutti gli operatori hanno così risposto:

 “Le malattie pregresse sono tra le esclusioni di carattere generale della nostra polizza assicurativa, noi copriamo solo gli eventi non legati alle patologie preesistenti, se va avanti col preventivo vedrà che dovrà barrare una casella dove dichiara che prende atto che non le copriamo.”

Scritto da: Gianluca Pisu e aggiornato il: 12 Aprile 2018

21 Commenti

  • L’ipertensione è una malattia pertanto se esistente prima della stipula si concretizza come malattia pre esistente. Arduo dire se poi un infarto sia stato causato o meno da quell’ipertensione, e qui si entrerebbe già nel contenzioso. Nel caso che la compagnia autirizzi il ricovero, perchè non ha conoscenza della storia clinica del cliente, potrebbe anche rivalersi. Fate molta attenzione e leggete bene le condizioni di polizza e al fatto che possono accedere alle vostre cartelle cliniche.

  • Sapete se Globy rosso si puo’ acquistare in agenzia per le malattie preesistenti indipendentemente dal viaggio (ovvero anche se il viaggio si organizza in proprio?)

    • Buongiorno,
      si è possibile acquistarla in agenzia anche se si organizza il viaggio per conto proprio, puoi anche richiedere un preventivo online.
      Restiamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

      Alice

  • Hummmmm.
    Vero ERV non copre piu’ le cd “pregresse” nè per lunghi nè per brevi soggiorni all’estero.
    A proposito del Signore che prende la pillola per la pressione (Bernardo), a mio avviso ce ne vuole per dimostrare che un infarto o un ictus siano stati “provocati” o “dipendenti” dall’ipertensione !!
    Il discorso vale a mio avviso anche per altri casi.
    E poi mi chiedo……hai un infarto o un ictus in corso e la Centrale Operativa inizia le indagini sul tuo stato di salute prima di dare l OK alla Struttura Sanitaria a provare a salvarti ?

  • ho chiamato Allianz, non coprono malattie preesistenti, non mi hanno parlato di possibilità di copertura acquistando la polizza nell’agenzia

  • Buon pomeriggio,
    io ho bisogno di un’assicurazione che mi copra per un viaggio di 89 giorni negli Stati Uniti.
    Non sono interessato alla garanzia bagagli e annullamento ma solo a spese mediche e assistenza e sopratutto alle malattie preesistenti e croniche.
    Contattando la ERV mi hanno detto che le hanno escluse.
    Per quanto riguarda la Globy Rosso di Allianz Global Assistance ho saputo che copre le malattie preesistenti ma solo per viaggi fino a 45 giorni.
    Conoscete altre compagnie che assicurano per 89 giorni anche le malattie presistenti??
    Ovviamente sto cercando una compagnia che abbia una centrale operativa in grado di assistermi eventualmente in maniera adeguata e tempestiva e in lingua
    italiana.
    Grazie

    • Salve Giuseppe,
      purtroppo solo Globy Rosso copre le malattie preesistenti per viaggi fino a 45 giorni, per viaggi più lunghi ci sono delle assicurazioni specifiche che non coprono le malattie pregresse, ma hanno una Centrale operativa che offre assistenza 24H/24 in italiano, come ad esempio Allianz Travel Long Stay o Columbus Backpacker.
      A presto,
      Alice

  • In effetti forse solo Globy rosso copre le patologie preesistenti, confermo che ERV non lo fa più

  • Visto che da Agisto AssERV non assicura piu’ viaggio avendo malattie pregresse,quale altra compagnia nel mondo copre malattie pregresse.nel ringraziare attendo vs.notizie .
    Saluti

  • Mi confermate che ora nemmeno più ERV copre per infortunio causato da malattie pregresse? L’ho stipulata l’anno scorso ed ora devo fare un viaggio e l’opzione A le esclude.

    • Buon pomeriggio Flavia,
      si la Erv ha escluso le malattie preesistenti e croniche.
      Restiamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.
      A presto,

      Alice

  • Ringrazio tutti per i loro utili contributi.
    Ho chiamato la Erv e mi hanno spiegato che, rispetto alle altre compagnie, questa copre in effetti le malattie preesistenti, per esse intendendosi quelle per cui negli ultimi dodici mesi non si sono subiti interventi e/o terapie.
    Sono invece escluse le malattie croniche, tra le quali rientrano quelle per la cui terapia si assumono abitualmente farmaci: purtroppo, quindi, io che sono iperteso e che da tre anni prendo le medicine per tenere bassa la pressione non sarei coperto per le cure mediche di urgenza apprestatemi in caso di scompenso cardiaco, ictus, infarto o altri episodi collegati, nonostante non sia ancora anziano (ho quarantasette anni) e – con la terapia in corso – abbia sempre ottenuto referti specialistici attestanti un ottimo compenso cardiocircolatorio.
    Non mi resta che incrociare le dita e partire.

    • Ciao Bernardo, si è proprio così. Ti auguro buon viaggio e per qualsiasi dubbio non esitare a contattarci.
      Saluti
      Alice

  • Salve,
    nel sito della ERV ho notato che la polizza Viaggio lungo non copre le malattie preesistenti. L’opzione sembra essere disponibile solo per i viaggi fino a 100 giorni. Mi è sfuggito qualcosa?
    Grazie.

  • Ho scoperto adesso che anche ERV ha posto dei limiti di eta’ per le malattie pregresse.
    L’assicurato non dovra’avere piu’di 60 anni.

    • Buongiorno,
      si è corretto, nel fascicolo informativo Erv si legge che: “Limitatamente alla Classe A le malattie preesistenti – e non anche le malattie croniche – sono comprese in garanzia fino a concorrenza del corrispondente massimale purché alla data di stipula della polizza l’Assicurato abbia un’età inferiore a 60 anni compiuti; in ogni caso in USA e Canada la garanzia “Spese mediche” opera fino a concorrenza di €150.000”. Grazie per la segnalazione.

  • Grazie dell’info, divulgherò questo articolo che giudico attendibile perché io o problemi cardiovascolari abbastanza seri e mi è capitato di satr male negli Usa e mi son trovata scoperta. Uso Erv ormai da un bel po’ e in un’altro viaggio in India ho avuto problemi ma loro son stati presenti. Finalmente qualcuno parla anche di queste cose!

    • Melania ti ringrazio per la tua testimonianza,
      alcune persone ci avevano chiesto proprio info al riguardo e la tua parola arricchisce di esperienza il contenuto del post!
      Un saluto
      Martina

  • Articolo davvero utile. Non sapevo di questa clausola e mia madre soffre di diabete. Quindi in viaggio quando siamo in vacanza anche se sta attenta i rischi di stare male aumentano. Grazie!

    • Esatto, scongiurando ogni malore in caso dovesse star male a causa del diabete, l’assicuraziione sandard non coprirebbe